sabato 28 aprile 2018

Biodiversità e qualità dell’ambiente. Se ne parla alla Mostra dell'Artigianato




A pochi giorni dalla Giornata Internazionale della Terra dedicata nel 2018 alla lotta contro l’inquinamento da plastiche, Unicoop Firenze ha promosso sabato  28 aprile alla Mostra Internazionale dell’Artigianato di Firenze un incontro su Biodiversità e qualità dell’ambiente. L’ambiente in questione è quello marino .
Nell'occasione è stato consegnato ai presenti il vu e "Il pesce"*scritto da Silvio Greco, illustrato da Sergio Staino  

La Cooperativa, infatti, da alcune settimane ha aggiunto al suo tradizionale impegno per la tutela dell’ambiente la realizzazione del progetto Arcipelago Pulito. Il progetto, al centro di un protocollo d'intesa siglato tra la Regione Toscana, il Ministero dell'ambiente, Unicoop Firenze, Legambiente e altri soggetti, dà l’avvio alla filiera della Toscana per un mare senza rifiuti, per cui da metà aprile le plastiche raccolte nelle quotidiane attività di pesca non saranno più rigettate in mare ma avranno finalmente una destinazione certa e saranno, quando possibile, avviate al recupero.
Unicoop Firenze è presente alla Mostra dell’Artigianato con un ampio spazio dedicato alle imprese agroalimentari del territorio toscano, quei fornitori locali che soci e clienti possono trovare in alcuni negozi della rete di vendita Unicoop Firenze e che rappresentano il meglio della produzione del territorio. Anche negli ultimi giorni di mostra lo spazio ospita numerosi eventi fra i quali cooking show e degustazioni a base di prodotti locali e offre la possibilità di visitare la mostra dedicata all'ambiente marino e al mater-bi, con animazioni e laboratori dedicati ai più piccoli.
Alla Mostra, come ogni giorno da sempre, UnicoopFirenze lavora per aiutare la Toscana a crescere: l'incidenza dei fornitori toscani è doppia rispetto alla media dei concorrenti. Nel 2017 Unicoop Firenze ha introdotto altri 200 nuovi piccoli produttoritoscani fra i propri fornitori, che si vanno ad aggiungere ai 700 già presenti. La Cooperativa sta lavorando anche sulla creazione di filiere. L'obiettivo è quello di dare opportunità di lavoro a chi lavora in agricoltura, tutelare il territorio e il paesaggio toscano e dare al socio-consumatore prodotti locali di qualità, come quelli che sarà possibile assaggiare e comprare alla Fortezza.

Fabrizio Del Bimbo


                                                        

Nessun commento:

Posta un commento