mercoledì 8 agosto 2018

Bruscello Poliziano, la 79/a edizione dedicata a San Biagio


Presentato a palazzo del Pegaso, si terrà dall’11 al 15 agosto in piazza grande lo spettacolo corale che coinvolge ogni anno la popolazione e richiama centinaia di spettatori. Le storie di un contadino e Antonio da Sangallo il Vecchio a 500 anni dalla posa della prima pietra della chiesa.


Torna il Bruscello Poliziano, la manifestazione di teatro popolare che si svolge ogni anno a Montepulciano e quest’anno celebra la 79a edizione. Uno spettacolo di musica, canto e tradizione, che nasce dal popolare bruscello dei cantastorie, con solo fisarmonica e canto, e a Montepulciano diventa uno spettacolo corale, di popolo, con oltre cento tra interpreti e figuranti in scena, tutti non professionisti, che impegna tutto l’anno più di 250 volontari e richiama circa ottocento spettatori a serata.

Mentre già si pensa al prossimo anno quando la manifestazione taglierà il traguardo degli ottant’anni, l’edizione 2018 andrà in scena nella piazza grande per cinque serate, dall’11 al 18 agosto e sarà dedicata al tempio di San Biagio, monumento architettonico che vide la posa della prima pietra cinquecento anni fa, nel settembre del 1518. Una storia che ruota intorno ai sogni di due protagonisti, quello di un contadino, Toto, che assiste al miracolo dell’apparizione della Madonna e raccoglie la sua richiesta di costruire un tempio in mezzo alla campagna, e quello di Antonio da Sangallo il vecchio, architetto e uomo di cultura, che, giunto all’apice della carriera artistica, realizzerà la chiesa di San Biagio.

“Siamo di fronte a una manifestazione di grande significato culturale, ma anche di alta partecipazione – dice il presidente del Consiglio regionale della Toscana, Eugenio Giani – una forma teatrale di popolo, realizzata da attori non professionisti, con grande partecipazione emotiva. E quest’anno ci riporta a cinquecento anni fa, alla realizzazione del tempio di San Biagio, così importante nella vita culturale di Montepulciano”.
“Il Bruscello Poliziano richiama sempre più persone dai comuni limitrofi”, dice il presidente della compagnia popolare Marco Giannotti. “È un orgoglio per noi accogliere bruscellanti dagli altri paesi, addirittura dagli Stati Uniti e dal Sudafrica”.

Alla conferenza stampa hanno preso parte anche l’assessore alla cultura del Comune di Montepulciano Franco Rossi, il compositore e direttore musicale Alessio Tiezzi, l’autrice del libretto, Irene Tofanini, il cantastorie Alessandro Zazzaretta, che quest’anno cura la regia del nuovo spettacolo.

Fabrizio Del Bimbo

Nessun commento:

Posta un commento